Contattaci : +39 06 4817459 | info[@]fidapa.org
Fidapa SOCIAL MEDIA    Twitter    Linkedin

IMMIGRAZIONE E DIALOGO: LA SFIDA DELLE DONNE

LEF 1

CRISTINA MONTAGNI

Si è tenuta a Roma il 26 gennaio a Palazzo Valentini, la tavola rotonda “Immigrazione e dialogo: la sfida delle donne”. La Fidapa BPW Italy, in partnership al Coordinamento Italiano LEF (Lobby Europea delle Donne), Giuseppina Bombaci, coordinatrice BPW Europe, l'ufficio della consigliera di parità nazionale della città metropolitana di Roma Capitale, Franca Cipriani, hanno promosso l’iniziativa per valorizzare l'apporto delle donne migranti nell'economia nazionale. A introdurre i lavori, Caterina Mazzella, presidente nazionale Fidapa BPW Italy e la rappresentante nazionale della Fidapa BPW Italy presso LEF Italia, Rossella Poce.

Ancora una volta la Fidapa si conferma promotrice di confronti e incontri, informando e denunciando, come in questo caso, il tema dell’immigrazione presso le istituzioni politiche nazionali ed europee. Un impegno costante, dichiara Caterina Mazzella, che la Federazione BPW international persegue per la conoscenza dei 17 goal dell’agenda 2030, e in particolare al punto 5 si propone di garantire l’uguaglianza di genere alle donne di tutto il mondo. Questa azione di prevenzione conferma il costante lavoro di 11.000 socie che, con 300 sezioni territoriali, hanno l’obiettivo di fare squadra per difendere i diritti delle donne in ogni campo della vita sociale e civile.

Le massicce ondate migratorie negli ultimi anni hanno posto il mondo occidentale di fronte a nuove sfide economiche sulle politiche sociali. Sfide da affrontare perché non ci sono alternative possibili, e nei processi di cambiamento, le donne sono protagoniste. Le prime a migrare per la necessità di accudire i figli, e per la facilità nel trovare un’occupazione come badanti, baby sitter, o colf. “Sono proprio loro a trovare nuovi modelli di convivenza per garantire un futuro dignitoso ai figli, le uniche a farsi promotrici dei cambiamenti nella vita quotidiana”, conclude la Poce.

Maria Ludovica Bottarelli, presidente del Coordinamento italiano LEF, spiega che il tema delle donne migranti è una questione complessa per le motivazioni e le cause che le inducono ad abbandonare i paesi di origine. 

IL PILASTRO DEI DIRITTI SOCIALI

Il 17 novembre 2017 il Parlamento Europeo, il Consiglio e la Commissione per i diritti sociali hanno proclamato IL PILASTRO DEI DIRITTI SOCIALI  per un' Europa più giusta e sociale.

Il Pilastro dei diritti sociali vuole offrire nuove e più efficaci misure di rispetto dei diritti  dei cittadini; si basa su 20 principi chiave, strutturati intorno a tre categorie:

-           Pari opportunità e accesso al mercato del lavoro

-           Condizioni di lavoro eque

-           Protezione sociale e integrazione

Tra i 20 principi fondamentali il Pilastro dei diritti sociali afferma:

  1. Parità dei sessi

La parità di trattamento e di opportunità tra donne e uomini deve essere assicurata e promossa in tutti i settori, anche per quanto riguarda la partecipazione al mercato del lavoro, i termini e le condizioni di lavoro e di progressione di carriera.

Le donne e gli uomini hanno il diritto alla parità di retribuzione per lavoro di pari valore.

  1. Pari opportunità

Indipendentemente dal sesso, razza o origine etnica, la religione o le convinzioni personali, la disabilità, l'età o l'orientamento sessuale, ognuno ha il diritto alla parità di trattamento e di opportunità per quanto riguarda l'occupazione, la protezione sociale, l'istruzione e l'accesso a beni e servizi a disposizione del pubblico. E’ promossa la Pari opportunità dei gruppi sottorappresentati..

  1. Equilibrio tra lavoro e vita

I genitori e le persone con responsabilità familiari hanno il diritto a un congedo adatto, modalità di lavoro flessibili e l'accesso ai servizi di assistenza. Donne e uomini hanno pari accesso ai permessi speciali di assenza, al fine di adempiere alle loro responsabilità di cura ed essere incoraggiati ad usarli in modo equilibrato.

          Guarda il video: http://europa.e     Sottotitoli disponibili in 24 lingue

 

 

Roma 19 Novembre 2017

                                                                                 Rossella Poce

                                                               Referente della Bpw Italy presso LEF Italia

Atti: Convegno Voci di Donne - dal conflitto alla pace?

a cura di Bettina Giordani - referente nazionale comitato ad hoc comunicazione FIDAPA BPW Italy


Grande partecipazione alla Tavola rotonda “Voci di Donne: dal conflitto alla pace”. Il tema, di grandissima attualità, ha posto quesiti di natura culturale, politica, umana; quesiti che rimandano a scelte e soluzioni che possono scaturire solo se affrontati con le Istituzioni e con chi si occupa fattivamente del problema.
L’obiettivo è stato di dare voce alle sofferenze e alle violenze subite dalle donne migranti e rifugiate  e di affrontare il problema delle  migrazioni di massa che stanno caratterizzando il nostro tempo.
E’ stata lanciata la Campagna #womensvoices della EWL- Lobby Europea delle Donne. 

Cercheremo qui di seguito di dare modo a tutti di poter accedere alla documentazione condivisa e dare spazio a tutti i relatori che si sono susseguiti.

Saluti e conclusioni a cura di Pia Petrucci Presidente Nazionale FIDAPA BPW Italy

Dagli interventi è emerso la necessità di una corretta informazione nei riguardi della vigente normativa in tema di migranti.
E’ emerso, infatti, che in Italia, ormai da diversi anni, sia per immigrati con contratto di lavoro che vogliono rinnovare il permesso di soggiorno in raccordo con lo Sportello Unico Immigrazione, che per i richiedenti asilo che vengono accolti nei centri di accoglienza governativi (CARA- centro accoglienza richiedenti asilo e CAS- centri di accoglienza straordinaria) è prevista la quasi obbligatorietà di un monte ore specifico di apprendimento di lingua italiana. Nei centri di accoglienza, soprattutto poi in questi ultimi 2 anni, l'alfabetizzazione linguistica come anche corsi avanzati di apprendimento linguistico e la formazione professionale sono abbastanza diffusi e riconosciuti con certificazione. Ovviamente, non essendoci un servizio efficiente di monitoraggio da parte delle Prefetture circa l'attivazione nei centri del servizio di alfabetizzazione linguistica,  può succedere che non scatti alcun meccanismo sanzionatorio per l'associazione/ente che non attiva e quindi potrebbe verificarsi che in alcuni centri alcuni servizi non siano disponibili.
Quindi, spetta a noi come movimento di opinione, informare, monitorare ed eventualmente denunciare la mancata osservanza dei dettami legislativi.
Affrontare questa situazione, garantendo al contempo sistemi di asilo funzionanti, rimane una sfida politica per molti paesi, ma le misure per salvare vite umane ci sono e l’UNHCR esorta tutti i paesi a fare di più in questo senso. Rafforzare l’accesso a percorsi regolari che garantiscano sicurezza ai rifugiati deve diventare una priorità più urgente e ciò va realizzato attraverso azioni quali un rafforzamento del reinsediamento e dell’ammissione umanitaria, il ricongiungimento familiare, la sponsorizzazione privata, e la concessione di visti ai rifugiati per motivi umanitari, di studio e di lavoro. L’elevato tasso di mortalità ricorda inoltre l’importanza della continua e intensa azione di ricerca e soccorso, senza la quale il numero di vittime sarebbe certamente superiore. L’UNHCR ringrazia i governi ed i soggetti privati che ogni giorno, e spesso in condizioni difficili, contribuiscono a questo importante lavoro di salvataggio di vite umane.
Ma nello spirito delle finalità della BPW –solidarietà ed empowerment economico delle donne- la BPW Europe invita i clubs associati e le federazioni in Europa a collaborare con le organizzazioni locali che si sono già impegnate per i rifugiati, al fine di aiutare le donne rifugiate a trovare un lavoro. E le socie BPW che hanno diverse esperienze e conoscenze del mercato del lavoro possono rappresentare un enorme valore aggiunto.
Sicuramente impareremmo molto le une dalle altre e contribuiremmo concretamente ad accogliere le rifugiate.

Voci di donne: dal conflitto alla pace

a cura di Rossella Poce Rappresentante della FIDAPA BPW Italy presso la Lobby Europea delle Donne

Chi sono le donne rifugiate e migranti? Da dove vengono? Perchè partono e dove vanno? Cosa facciamo e potremmo fare? A queste domande cercheremo di dare risposta alla tavola rotonda : Voci di Donne - dal conflitto alla pace.

Grazie al sostegno dell'On. Elena Centemero Presidente della Commissione Equality and Non Discrimination del Consiglio d’Europa,  la FIDAPA BPW Italy con l'intervento del Coordinamento della Lobby Europea delle Donne, vuole rispondere a quesiti che spesso hanno risposte atroci ma che vogliamo possano diventare costruttive e positive.


il 27 ottobre allre ore 15 presso la camera dei deputati - Auletta dei gruppi (via Campo Marzio 74),

la FIDAPA BPW Italy e la LEF Coordinamento della lobby Europea delle Donne

hanno il piacere di invitare alla tavola rotonda : Voci di Donne - dal conflitto alla pace

E' necessario l'accredito per accedere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. indicando nome e cognome 

FIDAPA BPW Italy

La FIDAPA BPW Italy (Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari) è un’associazione composta, in Italia  da circa 11.000 Socie  ed appartiene  alla Federazione Internazionale IFBPW (International Federation of Business and Professional Women) 

Contattaci

info (@) fidapa.org
  +39 06 4817459
  +39 06 4817385
 Via Piemonte 32, 00187 Roma

Ultime Notizie

26
Ago2019

Comunicato Fidapa BPW Italy ...

26 agosto 2019-08-26 BPW International Day La Fidapa BPW Italy celebra la fondazione del BPW International a...

19
Giu2019

Galway - Conferenza Europea BPW

Galway 24- 26 Maggio 2019 16 ^ Conferenza Europea BPW Nella prestigiosa sede dell'Università si è svolto il...

13
Giu2019

Premiazione Progetto di Hackathon ...

Orvieto, 11 Giugno 2019 : Hackathon “Un gioco da ragazze” promosso da Fidapa BPW Italy e Vetrya...

09
Apr2019

Newletter Aprile 2019 Presidente Nazionale...

Newsletter Aprile 2019 Presidente Nazionale Caterina Mazzella (images/NEWSLETTER_APRILE_2019_.pdf)

08
Apr2019

Corso Alta Formazione Agenda...

Corso Alta Formazione SIS - Programma (images/SINTESI_CORSO_AGENDA_2030_PER_LO_SVILUPPO_SOSTENIBILE.pdf)

08
Apr2019

LEF Italia Conversazioni Elezioni...

Conversazioni " Elezioni Europee. Quale Europa" nell'ambito della campagna 50/50 della EWL. La Referente BPW Italy ...

08
Apr2019

APPROVATA MODIFICA STATUTARIA : INSERIMENTO...

APPROVATA MODIFICA STATUTARIA PER L'INSERIMENTO DELLA SOCIA YOUNG NEL CONSIGLIO NAZIONALE. Nel Corso dell'Assemblea Nazionale Fidapa Bpw Italy...

17
Mar2019

Women in Business - Forum...

Programma Forum Adrion Net - Benevento (images/Programma_Adrionnet.pdf)

11
Mar2019

Hackathon Un gioco da...

Al Vetrya Corporate Campus “Un gioco da ragazze”, hackathon per giovani professioniste del digitale La Fidapa BPW Italia,...

08
Mar2019

Comunicato Fidapa BPW Italy 8...

Comunicato Fidapa BPW Italy 8 Marzo 2019 - #indietrononsitorna (images/COMUNICATO_STAMPA.pdf)

«
»