Contattaci : +39 06 4817459 | info[@]fidapa.org
Fidapa SOCIAL MEDIA    Twitter    Linkedin

Eufemia Ippolito - L'occasione per fare il punto sul tema "women on board"

Attiva e significativa è stata la partecipazione ai lavori del Leaders’ Summit 2016 e al Side Event della CSW60 sul tema “Women on Boards” “Women in the Corporate World”- tema di grande attualità che anima il dibattito nazionale ed internazionale e che ha rappresentato il maggior successo durante la mia Presidenza Nazionale.

di Eufemia Ippolito - BPW International Representative presso il Consiglio d’Europa

 

Nel report fatto al Leaders’ Summit ho messo in evidenza l’importante rivoluzione che sta vivendo l’Italia nella leadership femminile e la grande opportunità offerta dalla legge 120/2011 (cosiddetta legge Golfo-Mosca) che stabilisce l’obbligo per le società quotate e per quelle a controllo pubblico di nominare i componenti dei propri CdA e Collegi sindacali in modo che sia garantita la presenza di almeno il 20% del genere meno rappresentato al primo rinnovo e di almeno il 33% entro il 2015. Una legge che ha incrementato la presenza delle donne nei consigli di amministrazione e nei Collegi sindacali. In Italia, prima dell’introduzione della legge sulle quote di genere, la percentuale di donne nei CdA delle società quotate era pari soltanto al 6%. Grazie alla legge, invece, l’Italia è oggi tra i paesi – seconda in Europa - che stanno registrando un maggiore incremento, ed ha raggiunto a giugno 2015, la soglia del 27,4%.

Nel corso del Break Out della sessione del Leaders’ Summit vi è stato uno scambio, tra le rappresentanti dei vari Paesi, di strategie e di politiche idonee per fare lobby nei propri paesi nonché uno scambio di best practices per la promozione della leadership femminile e la previsione di programmi di formazione e tutoraggio, networking, consulenza, ricerca, che sono strettamente inter-connessi con misure volte a sostenere l'equilibrio vita-lavoro, come i servizi di time-saving, asili aziendali, modalità di lavoro flessibili, e i benefits di maternità. Si è discusso dell’importanza delle misure promosse dalle imprese, insieme agli strumenti politici introdotti dai vari governi, ai fini della parità di genere e dell'empowerment femminile -misure che hanno dimostrato di essere fattore di sviluppo per le attività economiche: le donne rappresentano un valore positivo fondamentale per l'economia e contribuiscono in modo sostanziale al business e alla crescita economica (womenomics).

Durante la sintesi dei lavori è stato evidenziato che la relazione tra presenza femminile e performance delle imprese rappresenta un tema cruciale nel dibattito sugli effetti delle quote di genere. Le evidenze relative a questa relazione non sono univoche; esse non supportano l’ipotesi che le quote di genere siano un fattore determinante per il rendimento aziendale, né forniscono elementi contro la loro introduzione. Ho proseguito con l’evidenziare l’esperienza della Norvegia, paese pioniere nell'introduzione delle quote di genere (nel 2003 la legge ha stabilito al 40% il minimo di presenza femminile negli organi di governance delle società quotate in borsa) dove la legge è stata efficace per aumentare il numero delle donne nei CdA. Tuttavia, gli effetti delle quote sulla riduzione dei divari di genere (soprattutto sul mercato del lavoro) e sulle prestazioni dell'azienda non sono chiari. In questo scenario, l’Italia, paese con una persistente condizione di forte disparità economica tra uomini e donne, con l’introduzione della legge bipartisan -120/2011- sulle quote di genere, costituisce un caso di studio particolarmente interessante: l’Italia un esempio da seguire per il resto dell’Europa.

Nel corso del Side Event sul tema: “Women in the Corporate World” la Coordinatrice Europea Karin Raguin ha lanciato la campagna europea: “Boards With Women”: campagna organizzata da BPW Europe e dal gruppo: Brussels Follow-up #5 "Women on Boards". La campagna mette in evidenza la scelta di talenti e non di genere ed invita uomini e donne a lavorare insieme attraverso messaggi efficaci ciascuno dal proprio ambiente professionale. Il link allegato contiene due video informativi sulle modalità di conseguire l’obiettivo di più donne nei Consigli di Amministrazione, immagini della campagna, immagini per aggiornare il profilo Facebook e documenti word: monitoraggio della situazione nei paesi europei e il business con più donne nei consigli di amministrazione. Il Side Event “Women in the Corporate World” ha avuto relatrici di spicco internazionale, per l’Italia la Dott.ssa Monica Parrella, Direttore generale del Dipartimento Pari Opportunità presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, da par suo, ha parlato del progetto europeo “Women Mean Business And Economic Growth” –progetto coordinato dal Dipartimento per le Pari Opportunità in collaborazione con l’Università Bocconi. Il Dipartimento per le Pari Opportunità, ha proseguito la dott.ssa Parrella, ha dato particolare priorità alla strategia di comunicazione, all’attività di networking, alla diffusione dei risultati, sia a livello nazionale che europeo. L’obiettivo è stato quello di attuare attraverso un costante processo di sensibilizzazione sul tema un mutamento principalmente culturale che possa condurre ad un cambiamento duraturo ed effettivo all’interno delle postazioni decisionali economiche anche dopo la fine del periodo di durata della legge sulle quote di genere. A livello empirico è stato indagato se il caso italiano delle quote di genere è in grado di fornire una relazione tra l'empowerment delle donne e la performance delle imprese. Osservando la differenza tra i risultati, in presenza di quote e in loro assenza, si è in grado di identificare gli effetti causali della presenza di donne sulla performance. I risultati mostrano che tutti gli esiti considerati non sono significativamente influenzati dalla proporzione delle donne nei consigli, con una sola eccezione: la legge che impone una maggiore percentuale di donne nei consigli di amministrazione in media ha diminuito i debiti a breve termine. Questo, generalmente significa un aumento del reddito e un miglioramento del bilancio. L'introduzione delle quote di genere può costituire una politica efficace, le quote possono migliorare la decisione delle donne di investire nello sforzo legato alla propria carriera e possono aumentare e migliorare la produttività.

Nel mio intervento ho specificato, inoltre l’impegno di BPW Italy di sostenere la campagna europea “Boards With Women” divulgando le brochures e il materiale contenuto nel lik e coinvolgendo in queste attività le Young al fine di mutuare l’esperienza norvegese che prevede la formazione di giovani di talento. Sarebbe opportuno organizzare in Italia, prima della scadenza dei CdA, entro il mese di maggio p.v., un evento in collaborazione con il Dipartimento Pari Opportunità e la Coordinatrice Europea, Karin Raguin allo scopo di effettuare un primo monitoraggio sulla campagna “Boards With Women”.

VIDEO 1: Make Up or Quotas: Is that the only Way to get more Women on Boards?

	
	

VIDEO 2: Only Talent Matter, not Gender

 

All the pictures of the campaign are on available on the website:http://www.bpw-europe.org/

Feel free to share them and follow us on twitter : @BPW_Europe

Leaders' summit - CSW60 | Galleria fotografica

FIDAPA BPW Italy

La FIDAPA BPW Italy (Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari) è un’associazione composta, in Italia  da circa 11.000 Socie  ed appartiene  alla Federazione Internazionale IFBPW (International Federation of Business and Professional Women) 

Contattaci

info (@) fidapa.org
  +39 06 4817459
  +39 06 4817385
 Via Piemonte 32, 00187 Roma

Ultime Notizie

26
Ago2019

Comunicato Fidapa BPW Italy ...

26 agosto 2019-08-26 BPW International Day La Fidapa BPW Italy celebra la fondazione del BPW International a...

19
Giu2019

Galway - Conferenza Europea BPW

Galway 24- 26 Maggio 2019 16 ^ Conferenza Europea BPW Nella prestigiosa sede dell'Università si è svolto il...

13
Giu2019

Premiazione Progetto di Hackathon ...

Orvieto, 11 Giugno 2019 : Hackathon “Un gioco da ragazze” promosso da Fidapa BPW Italy e Vetrya...

09
Apr2019

Newletter Aprile 2019 Presidente Nazionale...

Newsletter Aprile 2019 Presidente Nazionale Caterina Mazzella (images/NEWSLETTER_APRILE_2019_.pdf)

08
Apr2019

Corso Alta Formazione Agenda...

Corso Alta Formazione SIS - Programma (images/SINTESI_CORSO_AGENDA_2030_PER_LO_SVILUPPO_SOSTENIBILE.pdf)

08
Apr2019

LEF Italia Conversazioni Elezioni...

Conversazioni " Elezioni Europee. Quale Europa" nell'ambito della campagna 50/50 della EWL. La Referente BPW Italy ...

08
Apr2019

APPROVATA MODIFICA STATUTARIA : INSERIMENTO...

APPROVATA MODIFICA STATUTARIA PER L'INSERIMENTO DELLA SOCIA YOUNG NEL CONSIGLIO NAZIONALE. Nel Corso dell'Assemblea Nazionale Fidapa Bpw Italy...

17
Mar2019

Women in Business - Forum...

Programma Forum Adrion Net - Benevento (images/Programma_Adrionnet.pdf)

11
Mar2019

Hackathon Un gioco da...

Al Vetrya Corporate Campus “Un gioco da ragazze”, hackathon per giovani professioniste del digitale La Fidapa BPW Italia,...

«
»